Monster Hunter Stories+ – Recensione del porting per Apple Arcade

In un anno in cui Monster Hunter Increase sta ottenendo risultati incredibili e spingendo la serie oltre ciò che anche Monster Hunter Entire world ha fatto prima, Capcom ha anche finalmente lanciato un sequel dello spin-off RPG spesso dimenticato Monster Hunter Tales. L’originale for each 3DS è un affascinante punto di ingresso alla serie a volte travolgente e offre un gameplay a metà tra Monster Hunter e Pokémon, ma con un po’ più di sfumature.

Fino a poche settimane fa chiunque volesse giocare all’originale doveva possedere un Nintendo 3DS e una copia del titolo, oppure pagare la versione high quality su iOS. Bene, da fine agosto Monster Hunter Stories+ è disponibile for every gli abbonati ad Apple Arcade e, se non altro, questo è un modo molto conveniente for every vivere il capitolo di apertura del franchise. Fortunatamente, è anche un porting molto ben progettato.

Monster Hunter Tales+ racconta una storia diversa dalla conflittuale serie principale. Vestiremo i panni (personalizzabili tramite avatar customization, arrive sempre) di un ragazzino del villaggio Hakumi, alla ricerca di uova di mostro insieme agli amici Lilia e Cheval. Il trio entrerà in possesso di un uovo e il protagonista lo farà schiudere, svelandone il Monstie Rathalos. I Monstie, differentemente dai soliti mostri della serie, sono creature più piccole, ma non for every questo da sottovalutare. Glii umani in grado di stipulare un legame con essi sono chiamati Rider. L’obiettivo del protagonista sarà divenire uno di essi, ma poco dopo il suo ritorno, un mostro chiamato Nargacuga, avvolto da una misteriosa coltre oscura, devasterà il villaggio. Nell’assedio, a perdere la vita sarà la madre di Cheval, mentre il cucciolo di Rathalos verrà ferito e scaraventato da un dirupo. Dopo la fuga del Nargacuga, il villaggio rimarrà segnato dall’evento e, mentre gli abitanti tenteranno la ricostruzione, i tre amici decideranno il da farsi.

Un anno dopo, a seguito di una discussione con l’anziano del villaggio, il protagonista verrà a conoscenza del misterioso Flagello Nero, il quale potrebbe essere causa della coltre nera attorno al Nargacuga e possibilmente di altri mostri fuori nel mondo. L’anziano porterà a termine il rituale del legame, rendendo il nostro protagonista un Rider destinato a compiere grandi imprese insieme al suo nuovo amico Felyne, Navirou. Lilia verrà invece ingaggiata dalla gilda di cacciatori presso un’altra città e Cheval lascerà misteriosamente il villaggio senza dir nulla. Da qui il trio di amici percorrerà strade numerous con scopi differenti, ma saranno destinati a incontrarsi di nuovo.

Le premesse per una storia dai canoni quasi maturi – sebbene la narrativa e la simpatica scelta dello stile “chibi” dei personaggi – ci sono tutte non mancheranno i colpi di scena e le emozioni all’interno di un continente da esplorare da cima a fondo, con scenari affascinanti immersi nella natura selvaggia.

La presenza di una impalcatura narrativa abbastanza robusta è una delle maggiori novità for every un manufacturer arrive quello di Monster Hunter che, di certo, non ha mai puntato su un resoconto romanzato delle nostre avventure venatorie.

Il sistema di combattimento è però la differenza più grande, poiché le battaglie in questo capitolo sono a turni, con un sistema progettato attorno a tre tipi di attacco: Potenza, Velocità e Tecnica. Ogni tipo di mossa è debole rispetto a un altro e forte contro un altro, simile al gioco “Sasso, Carta, Forbici”. Potrete scegliere anche quale avversario attaccare dalla schiera di possibili vittime, e se voi e un altro nemico vi attaccate contemporaneamente, verrete catapultati in un testa a testa. È qui che l’uso del giusto tipo di mossa è essenziale for each la vittoria.

È un sistema di combattimento soddisfacente, ma a volte diventa un po’ confuso quando i mostri si muovono tra i diversi tipi di attacco. Quando reagite a un tipo di attacco, il mostro potrebbe passare a un altro e può diventare rapidamente frustrante quando falliscono così tanti scontri testa a testa. Oltre a questo, ci sono varie tipologie di armi e armature, con reward di vario tipo da gestire poiché ogni mostro può avere elementi appear Fuoco o Acqua.

Anche qui ci sono le uova dei vari monstie e sono divise in rarità ed hanno statistiche various di cui tenere traccia. Nel complesso, bilanciare il vostro equipaggiamento e la vostra squadra è abbastanza complicato, ma una volta che si è entrati nel ritmo, tutto diventa naturale.

La narrazione è una storia adorabile e leggermente oscura che inizia in un piccolo villaggio, ma si trasforma in una storia molto più grande che ruota attorno a un particolare Rathalos. I personaggi sono brillanti e ben scritti, con il vostro compagno felino che offre diversi spunti comici. Tuttavia, la storia è ben scritta e vi saprà divertire per tutta la sua durata, e mentre questo è sicuramente un gioco pensato for each un pubblico più giovane, non ha paura di avere alcuni momenti sorprendentemente emotivi.

Quindi, occur funziona su iOS ed iPadOS? Questo porting dell’originale titolo per 3DS è assolutamente fantastico. Le texture hanno un aspetto molto migliore e i modelli dei personaggi sono stati abbastanza ben progettati per non sfigurare nemmeno su uno schermo di un iPad. I veri vincitori, tuttavia, sono i mostri, così spesso confusi dalle texture sfocate del 3DS, ora riportati in vita con colori vividi e dettagli nitidi. Anche il framerate è molto stabile, in esecuzione su un Apple iphone 12 Pro senza problemi. L’unica nota negativa del comparto tecnico sono il pop-in di mostri e personaggi: spesso capita di vederli apparire a un metro o giù di lì dal vostro personaggio, ma non è un grosso problema.

Mentre il gameplay principale ora riempie lo schermo, alcuni filmati mantengono le loro proporzioni originali, quindi le barre nere riempiono entrambi i lati e gli elementi CG chiaramente non sono stati aggiornati tanto quanto il resto del gioco. In questo modo, le scene d’intermezzo possono sembrare un po’ deludenti, ma l’animazione è ancora fantastica occur nella versione 3DS originale.

Parlando di gameplay, i controlli sono adattati for each i touch display e funziona perfettamente, principalmente grazie al fatto che si tratta di un gioco a turni. Non c’è spesso bisogno di tempi di reazione rapidi, quindi nonostante lo schermo sia pieno di icone, questo è un ottimo modo for each giocare. Le battaglie sono semplici da controllare e l’interfaccia utente è stata trasferita in modo intelligente per utilizzare al meglio il piccolo schermo dei dispositivi portatili. Stranamente non sembra esserci il supporto for each il controller, il che sarebbe stato apprezzato in quanto questo è un titolo così bello che sono abitualmente infastidito dal fatto che i miei pollici occupino parte dello schermo.

Chiunque voglia immergersi in questo titolo prima del sequel troverà un fantastico porting su iOS che è sia bello da vede sia da giocare, e molto meglio di quanto il 3DS possa mai sperare di ottenere. Con le sue meccaniche riprese dalla saga dei Pokémon, gli elementi RPG-lite e una storia accattivante con alcune creature fantastiche da conoscere, questo potrebbe essere il modo perfetto for every considerably entrare i bambini più piccoli nel franchise di Monster Hunter. Nel frattempo, i enthusiast di lungo corso e gli appassionati dei giochi di ruolo ora hanno un modo fantastico for each giocare a Monster Hunter Tales+ e, for each i nuovi arrivati, è un affascinante nuovo lato di questo franchise storico e un’avventura incantevole a sé stante.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *